Gruppo CDP – MAECI: nasce Business Matching, piattaforma digitale per sostenere la crescita delle PMI italiane all’estero

Da oggi le imprese italiane, in particolare le PMI, avranno a disposizione un nuovo strumento per creare opportunità di business ed entrare in contatto con le loro omologhe nei principali mercati asiatici.
Il Gruppo Cassa Depositi e Prestiti (CDP) e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) lanciano Business Matching, la nuova piattaforma digitale che grazie a un algoritmo di “matchmaking” abbinerà le imprese italiane a quelle estere in base alle loro caratteristiche ed esigenze.

Il servizio è oggi attivo verso Cina, Giappone e India e sarà progressivamente esteso a nuovi mercati di riferimento. A partire dal prossimo anno, la piattaforma allargherà la sua operatività al Sud-est asiatico e progressivamente ad altri Paesi, sulla base delle priorità espresse dalla Cabina di Regia per l’Internazionalizzazione coordinata dal MAECI insieme al Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE).

Il portale, realizzato da CDP in otto lingue e allineato ai più alti standard di sicurezza informatica, una volta entrato a pieno regime permetterà alle imprese di conoscere altre aziende che l’algoritmo proporrà come potenziali partner. L’obiettivo è quello di sostenere l’export e l’internazionalizzazione ma anche di superare le barriere fisiche e le restrizioni imposte dalla pandemia, soprattutto sui mercati più lontani e complessi. Allo stesso tempo, le imprese estere accederanno alla piattaforma per identificare le possibili opportunità di business in Italia.

COME FUNZIONA

Alla piattaforma Business Matching si potrà accedere sia dai siti web di CDP e SIMEST, sia attraverso il portale del MAECI dell’export e dell’internazionalizzazione Export.Gov.it.
Qui, uno dei link, https://businessmatching.cdp.it/it/welcome

Dopo essersi registrata gratuitamente, l’impresa italiana sarà invitata a indicare le proprie esigenze di business e il profilo delle controparti estere che desidera incontrare. Periodicamente, non appena lo strumento sarà a pieno regime, l’azienda riceverà la notifica di possibili abbinamenti con le controparti e la relativa percentuale di affinità sulla base del proprio profilo.

Sarà possibile, inoltre, visionare le informazioni sull’impresa estera e scegliere se accettare o meno il contatto proposto dall’algoritmo. In caso di esito positivo, si potrà fissare un incontro virtuale in uno spazio dedicato (virtual room) all’interno della piattaforma con disponibilità di un interprete.

Le prime settimane che seguiranno il lancio saranno dedicate all’arricchimento del database, ad accogliere le registrazioni e a recepire gli obiettivi di business. Successivamente, lo strumento sarà pienamente operativo e in grado di proporre gli abbinamenti con le aziende estere su base costante, durante tutto l’anno.

I commenti sono chiusi.

  • Richiesta Informazioni