Al MICAM riflettori puntati sulle imprese delle calzature e della pelletteria del distretto marchigiano

Alla 92esima edizione del MICAM Milano (19 -21 settembre 2021), il salone promosso da Assocalzaturifici, sono stati 652 gli espositori che hanno presentato le nuove collezioni per la primavera-estate ai tantissimi buyer, influencer e giornalisti che hanno nuovamente riempito gli stand della fiera.

Il MICAM si è svolto in presenza e in sicurezza, accogliendo operatori italiani ed internazionali segnando così la ripartenza per il settore calzaturiero, comparto determinante per il Made in Italy e l’economia italiana.

Per Francesca Orlandi, Presidente di Linea Azienda Speciale della Camera di Commercio delle Marche Moda e calzature: “Le Marche sono state protagoniste dell’opening della fiera con il “Focus sul distretto marchiano delle calzature” che ha visto la partecipazione dei massimi livelli delle istituzioni nazionali e regionali. Per questo incontro abbiamo registrato tanto interesse, perché finalmente si è iniziato a condividere la strategia di sostegno al settore tanto importante per la nostra regione in termini di numero di imprese, addetti e valore del fatturato. Il Micam ha segnato la ripartenza dove la presenza di tanti buyer esteri fa ben sperare che nei prossimi messi si possa tornare a registrare ordini ai livelli pre covid. Durante la nostra presenza in fiera abbiamo incontrato le 105 imprese marchigiane che hanno esposto ben 145 marchi. Abbiamo chiesto impressioni e valutazioni agli imprenditori registrando il loro entusiasmo per aver finalmente mostrato direttamente le nuove collezioni. Tanti i buyer internazionali, seppur si segnala che i mercati orientali sono tuttavia fermi causa pandemia. Chiusi i cancelli della fiera, Linea, braccio operativo della Camera di Commercio, che supporta l’internazionalizzazione delle imprese marchigiane è già pronta per le prossime iniziative: primo appuntamento per la promozione delle imprese sarà la partecipazione alla fiera Obuv di Mosca dove accompagneremo 36 imprese marchigiane dei settori calzature e pelletterie. In queste settimane siamo inoltre impegnati nella promozione del progetto Stay Export finalizzato ad accrescere la presenza delle piccole imprese del settore moda e calzature nei mercati internazionali grazie a strumenti informativi e canali di sviluppo che mettiamo a disposizione gratuitamente delle imprese grazie alla collaborazione con Unioncamere.”

Rassegna stampa

I commenti sono chiusi.

  • Richiesta Informazioni